Dr. Andrea Giovanni Martinelli – Urologo a Terni

Sindrome del giunto pielo-ureterale

Sintomi

Questa anomalia può essere sintomatica oppure decorrere in modo asintomatico ed essere scoperta in modo incidentale in corso di accertamenti (es. ecografia addome) eseguiti per altri motivi. L’entità del difetto può variare da caso a caso, anche in base all’età in cui viene diagnosticato ma non sempre corrisponde alla gravità dei sintomi e/o del danno funzionale del distretto renale interessato. Raramente il difetto può risultare bilaterale e con diversa gravità in ciascun lato.

Questa anomalia provoca un rallentamento nell’avanzamento dell’urina dai calici renali all’uretere; le cavità renali tendono, almeno inizialmente, a compensare il difetto. Quindi l’ostruzione determina la dilatazione della pelvi renale, che può assumere il caratteristico aspetto balloniforme. Se il problema non viene corretto, la condizione ostruttiva provoca gradualmente una perdita di funzionalità del rene interessato che può giungere, negli stadi terminali, fino ad un completo azzeramento funzionale.

distanza_media

Sindrome del giunto pielo-ureterale

Definizione Sintomi Diagnosi Trattamento